L’unico Bar dove non si conta il denaro…ma il tempo!

by Vincenzo Palmisano / 05 Settembre 2014 / No Comments

Probabilmente chi di voi ha visto il film “In Time”, con il famoso Justin Timberlake, non trova troppo stravagante pagare un caffè con minuti e secondi: nel mondo descritto da Andrew Niccol infatti, il tempo è l’unica moneta spendibile.

E qualcuno, a quanto pare, ne ha tratto ispirazione. Un bar aperto a Roma poco più di un mese fa, l’AntiCafè, ha rilanciato la geniale idea di un omonimo bar francese: caffè e buffet sono completamente free. Si paga solo il tempo trascorso all’interno del locale.

L’intenzione è quella di creare un ambiente di coworking, grazie anche al sistema wireless e alla presenza di un proiettore, una stampante e uno scanner che rimandano molto all’ambiente tipico degli uffici.

Ma quanto costa il tempo dentro l’AntiCafè? Potrete pagare 4 euro per la prima ora, le successive 3 euro l’una.  Ogni studente ha diritto ad uno sconto speciale, ed è anche possibile fare degli abbonamenti giornalieri, settimanali o mensili.

Si tratta sicuramente di una bella trovata, che fa bene sia ai ristoratori che ai clienti. L’AntiCafè non ha solo ha il pregio di essere conveniente dal punto di vista economico, poiché ormai nella Capitale le tazzine di caffè sono diventate particolarmente salate (fece scalpore una segnalazione di due turisti che lamentarono di aver pagato un caffè al banco 4,50 € a testa), ma anche perché permette di porre un po’ più di attenzione all’orologio.

Non è raro che, tra una chiacchiera e l’altra, si perda completamente la cognizione del tempo: così, quella che avevamo programmato come una piacevole pausa di studio o di lavoro diventa un pomeriggio intero passato al tavolino di un bar.
E sebbene non ci sia nulla di male ad utilizzare così metà della nostra giornata, è anche vero che il tempo è ormai l’oro del nuovo millennio: siamo poco sensibilizzati a coglierne il valore, e spesso lo impieghiamo diversamente da come vorremmo.

Perché allora provare AntiCafè? Perché oltre al caffè offre anche qualcosa che non si può comprare: lo sharing e il rispetto per il valore del nostro tempo.

10 e lode all’idea, e speriamo che questa filosofia si diffonda a sempre più attività! 😀