Dormire bene, svegliarsi meglio… Oggi è realtà!

by Vincenzo Palmisano / 16 Gennaio 2015 / No Comments

Chi non è motivato all’idea di riuscire a dormire un numero giusto di ore, svegliarsi con tanta energia e avere tanto tempo nella giornata per fare tutte le cose che desidera?
Eppure ci sono quelle mattine in cui non scattiamo giù dal letto al primo suono della sveglia… In cui sentiamo di aver bisogno di una “spinta” in più!
Ecco alcune dritte che possiamo sfruttare per dormire bene e svegliarci in perfetta forma, sfruttando qualche principio di Peak Performance:

  • COSA DICI, COME LO DICI: come riporta una simpatica vignetta che sta spopolando sui social “Non dire che ti sveglierai tra cinque ore… Dì piuttosto che tra solo cinque ora ti godrai un cappuccino e un cornetto!”
    Possiamo usare questo tipo di  linguaggio rinominando la sveglia, scegliendo una canzone che troviamo particolarmente motivante o mettere un bel cartello sulla parete proprio di fronte al letto… Perché no, con una frase motivazionale che ci possa dare la carica!
  • MOTIVIAMOCI! Per una buona motivazione saremmo sempre disposti a dormire qualche ora in meno: ricordate la sveglia il giorno della gita scolastica? Prendere la sana abitudine di svegliarsi un’ora prima rispetto al solito però non ci apparirà molto allettante se programmiamo al nostro risveglio attività poco piacevoli, come smaltire il lavoro o lo studio del giorno prima… Anzi, ci sono buone probabilità che ci saboteremo, più o meno volontariamente, per svegliarci ancora più tardi del solito! Che fare allora? Mettere nel nostro planning giornaliero qualcosa di piacevole che sia motivante per noi… Un po’ di ginnastica mattutina, una colazione completa e consumata in tranquillità, leggere qualche pagina del nostro libro o quotidiano preferito sono alcuni esempi. Vi stupirete dell’energia con la quale salterete giù dal letto, provare per credere 😉
  • SVEGLI IN UN MINUTO!: questo trucco è estremamente efficace, tanto che rimarrete sicuramente colpiti dai suoi effetti immediati sulla reattività e sull’umore. E consiste semplicemente… Nel fare le smorfie appena svegli! E potete davvero sbizzarrirvi, magari accertandovi di non essere visti da familiari e vicini 😀
    Fare le smorfie è divertente, fa dissipare l’intorpidimento tipico del sonno e ci strappa anche una bella risata, che al mattino non fa mai male!

Allora, siete impazienti all’idea che potrete sperimentare questi trucchi tra appena qualche ora? Condividendoli con i vostri familiari o i vostri coinquilini in breve tempo potrete vivere le mattine in modo un po’ diverso e senza dubbio più motivante per affrontare una nuova giornata! E scoprirete come anche un sonno ridotto possa essere estremamente più rigenerante di una lunga dormita…

Che dire se non… Buon risveglio a tutti! 😀