Sei manipolato costantemente… E non lo sai!

by Vincenzo Palmisano / 29 Settembre 2014 / No Comments

Ti è mai capitato di usare un social network?

Twitter, Facebook, Instagram, Google +… Ormai se ne fa un grandissimo uso!
Personalmente li trovo utili, nel limite del buon uso e soprattutto della buona gestione del tempo 🙂

Utilizzo la mia pagina Facebook per condividere contenuti con le mille e più persone che mi seguono, perché mi piace l’idea di diffondere la cultura della crescita personale!

Anche per questo sono rimasto molto colpito da uno studio che è stato fatto poco tempo fa dall’Università “La Sapienza” e dalla “STATEC”: i social network hanno un enorme potere sulle nostre emozioni.

Possono renderci felici, tristi, fiduciosi o arrabbiati con estrema facilità. 

E lo fanno così:

L’esperimento è stato condotto su 700mila utenti di Facebook.
Le loro Home sono state manipolate grazie a dei precisi algoritmi: ad un campione di persone sono apparsi contenuti motivanti e allegri, l’altro invece è stato “bombardato” di contenuti negativi.
I risultati sono stati strabilianti: il primo gruppo ha condiviso a sua volta link e post dai toni positivi…
E il secondo gruppo si è fatto influenzare dalla negatività di ciò che aveva guardato.
In parole povere, basta una home più o meno motivante per cambiare il nostro stato d’animo.

Se hai frequentato il corso Vision con me, sai bene che uscire da uno stato depotenziante è facile se si conoscono i giusti strumenti.
E tutti coloro che non li conoscono?

Inevitabilmente sono più esposti degli altri.
È importante notare come quello che succede con Facebook avviene anche nella vita reale: l’ambiente che ci circonda ci condiziona a livello fisico, mentale ed emotivo!
Ti è mai capitato di frequentare persone che ti facevano venir voglia di fare tante cose e altre con le quali ti sentivi più spento??
Tutti abbiamo avuto un amico con il quale non riuscivamo proprio a studiare… O quello con cui saremmo rimasti in giro tutta la sera!

Ricorda che come non selezioni attentamente le tue amicizie su Facebook, così a volte non lo fai nella vita reale… 

E quelle persone possono darti una spinta per desistere, oppure per non mollare.
Einstein diceva…

“Chi pensa che sia impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta già facendo”!

Sarà un buon pretesto per fare “pulizia” di qualche contatto particolarmente negativo?
Magari sì… Ma anche e soprattutto per circondarsi di persone e di cose motivanti, dalla home di Facebook alla compagnia di lavoro o studio! 😉