Apprendere più velocemente e in modo più efficace consente di ridurre significativamente i tempi di studio, aumentarne la qualità, ricordare a distanza di anni nozioni, formule e articoli utili allo svolgimento della nostra professione o più semplicemente all’arricchimento del nostro bagaglio culturale.

Molti professionisti avvertono l’esigenza di riconfrontarsi con materiale precedente di studio ogni qualvolta un aggiornamento modifica la disciplina; l’accesso a professioni e concorsi spesso richiede conoscenze che sono frutto dello studio di diversi anni prima e perciò vanno riprese, talvolta addirittura studiate ex novo.

Tempo, investimento ed energie possono essere risparmiati se si possiedono strumenti in grado di sfruttare i naturali principi della memoria per richiamare ed esporre concetti altresì difficili da memorizzare. Questi strumenti, le tecniche di memoria e di apprendimento rapido, sono state sviluppate fin dall’antichità da uomini che avevano le stesse esigenze che anche noi avvertiamo oggi: ricordare con facilità e in modo immediato, portare il ricordo a lungo termine, organizzare al meglio un discorso o un argomento di studio. Con il prezioso apporto di studiosi del calibro di Cicerone e Giordano Bruno, grazie a ricerche scientifiche e all’unione di più studi e scoperte individuali, è stato possibile mettere a punto un “pacchetto” di tecniche che, dal pensiero dello studio fino all’esposizione, garantiscono risultati straordinari in tempi molto ridotti.

L’insegnamento di queste innovative strategie di studio è l’oggetto del nostro percorso riguardante le tecniche di apprendimento rapido, articolato in moduli e parte, a sua volta, di un percorso multidisciplinare e formativo che tocca ogni aera dell’offerta del nostro centro.